INCHIESTA VACCINI, LA PROCURA NOMINA LA COMMISSIONE MEDICA

Vaccino pediatrico trivalente contro morbillo, parotite e rosolia e insorgenza di autismo e diabete mellito, la procura di Trani che sta portando avanti l’indagine, ha nominato il pool di medici italiani che dovrà fare valutazioni scientifiche sul nesso di causalità. Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Istituto superiore della Sanità ha scelto un neurologo, un medico legale, un pediatra e un cardiologo.  

Gli accertamenti sono partiti dopo la denuncia dei genitori di due bambini del Nord barese ai quali è stata diagnosticata una sindrome autistica che potrebbe essere stata causata proprio dalla somministrazione del trivalente.  Ora i bambini dovranno essere visitati dalla commissione medica nominata dal pm Michele Ruggiero che sta conducendo le indagini. Successivamente le visite potrebbero essere estese anche ad altri bambini i cui genitori si sono rivolti alla Procura dopo aver saputo dell'avvio dell'inchiesta. E’ bene chiarire che L’Oms ribadisce l’assenza di un legame tra vaccino e insorgenza della malattia: ”I dati epidemiologici disponibili non mostrano nessuna evidenza di correlazione tra il vaccino trivalente per morbillo, rosolia e parotite e l’autismo, e lo stesso vale per ogni altro vaccino infantile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.