QUEL BIDONE PREZIOSO COME UNO SCRIGNO

L’Amiu ci ha recapitato direttamente a casa una chiave. Sarà quella di uno scrigno? Di una cassaforte? No, è quella del bidone marrone per i rifiuti organici. Perché allora una serratura? Il primo pensiero che sfiora l’ignaro utente è che forse occorre proteggere i rifiuti da qualche ladro di polpette avariate o di melanzane con la barba. Poi invece la lettera lo spiega meglio “Per evitare conferimenti scorretti lo abbiamo dotato di apertura a chiave. Chiave che viene consegnata direttamente a casa con un vademecum su come separare correttamente i rifiuti”. Insomma la chiave è arrivata. Ora se la signora anziana del primo piano vuole mettere il rotolo di carta igienica o la busta di patatine del nipote nel bidone dell’umido deve farlo portandosi dietro la chiave. La speranza è che non cerchi di aprire il bidone marrone con la chiave di casa e viceversa o ancora peggio non dia alla nuora la chiave del bidone invece di quella del suo portone di casa altrimenti la povera ragazza passerà la notte in strada vicino magari all’ormai famoso  bidone marrone. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *