PORTO A RISCHIO INFILTRAZIONI TERRORISTICHE, IL PIANO DI ALFANO

“Il porto di Bari potrebbe essere una possibile porta di ingresso per aspiranti jihadisti”. Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano, durante un incontro in Prefettura nel quale è stato annunciato un piano di prevenzione, approvato anche dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, e che dovrebbe proteggere l’accesso in città da eventuali esponenti terroristici. Durante l’incontro sono state affrontate anche altre tematiche: dalla nuova mappa territoriale dei clan mafiosi, alla questione del monastero di Santa Chiara, occupato abusivamente da circa 250 extracomunitari che avrebbero già diritto all’asilo politico e che presto saranno trasferiti in altra sede, grazie al contributo ministeriale di un milione 300 mila euro. Confermati poi i presidi notturni delle pattuglie miste in città  per cercare di contrastare reati predatori e un maggior impegno di forze per lotta alla contraffazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *