CANTIERI DI CITTADINANZA OK, ORA SI ATTENDE IL BANDO

Inizia a prendere forma il cosiddetto ‘Reddito di cittadinanza’ che in questo caso passerà attraverso il bando: ‘Cantieri di Cittadinanza misure per contrastare la povertà attraverso il reinserimento lavorativo’. La Giunta ha già stanziato 400 mila euro per sei mesi per circa 100 persone.

La sperimentazione riguarda l'annualità 2014/2015 e si articolerà in due fasi: la prima servirà a costruire un elenco di imprese disponibili a ospitare lavoratori (soggetti pubblici e privati  che abbiano sede legale sul territorio regionale e che siano in regola con le norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro) che  potranno attivare i cantieri di cittadinanza con l'Amministrazione Comunale per lo svolgimento di attività di pubblica utilità.

La seconda fase del bando, invece, servirà a individuare i soggetti destinatari del "cantiere di cittadinanza" che andranno a comporre un elenco dal quale le imprese potranno attingere personale per lavori di pubblica utilità.

Per poter rientrare in questo elenco occorre risiedere nel Comune di Bari, essere disoccupati e non percepire alcun ammortizzatore sociale o contributo assistenziale. Il reddito ISEE inoltre non dovrà essere superiore a 3.000 euro. Ora non resta che attendere il bando ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.