MOVIDA SENZA CONTROLLO, IL SINDACO DECARO NON CI STA

Dopo i gravi disordini che hanno caratterizzato la movida barese durante  la vigilia di Natale, arriva la contromossa dell'amministrazione comunale. La notte del 24 dicembre infatti un giovane di 23 anni, originario di Putignano, era stato aggredito e picchiato con frammenti di una sedia rotta, in corso Vittorio Emanuele da un gruppo di persone che avevano espresso apprezzamenti nei confronti della sua fidanzata, che lui aveva cercato di difendere. Una aggressione sfociata in una rissa sulla quale stanno indagando anche gli inquirenti. Il sindaco Decaro intanto fa sapere che non intende sorvolare sulla sicurezza e annuncia di voler usare il pugno di ferro in vista delle festività di Capodanno. Se i gestori di bar e vinerie non dovessero adeguarsi a rispettare regole più severe come il divieto di musica a tutto volume e la vendita di alcolici senza controllo, ci sarà un provvedimento di chiusura di alcuni locali proprio su corso Vittorio Emanuele, in questi giorni al centro delle polemiche. Il sindaco sta facendo contattare i gestori per spiegare loro come adeguarsi ed evitare il divieto all'apertura notturna. Intanto Capodanno si avvicina e in piazza Libertà vervono i preparativi per il concertone di fine anno con Vinicio Capossela e la banda della Posta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.