SOCIAL HOUSING, CASE SFITTE DESTINATE AI MENO ABBIENTI

Acquisire, tramite l’agenzia regionale per la casa, l'Arca, immobili privati invenduti e inutilizzati da destinare all’emergenza abitativa. Si tratta del cosiddetto social housing, una formula, già utilizzata in altre città, per rendere disponibili ad un canone calmierato, non superiore ai 300 euro, privilegiando le famiglie a basso reddito, le case che altrimenti resterebbero chiuse e sfitte. Gli uffici comunali stanno già predisponendo il bando di gara attraverso il quale i cittadini con i requisiti necessari, potranno inserirsi in graduatoria e accedere successivamente agli alloggi a canoni calmierati.  L'iniziativa è frutto di un protocollo d’intesa tra  il Comune di Bari e la Regione Puglia. In questi giorni si sta procedendo alla nomina di un rappresentante della ripartizione edilizia residenziale pubblica del Comune di Bari che farà parte della commissione di valutazione chiamata a verificare le offerte presentate per il bando. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.