Bari, la stangata della tassa sui rifiuti per le famiglie

Si parte da circa l’8 per cento e si arriva a oltre il 13. L’aumento della tassa sui rifiuti sarà progressivo in base al numero di componenti del nucleo familiare. La giunta del Comune di Bari ha dato il via libera al bilancio e alle nuove tariffe Tari per il 2016. L’incremento medio per le utenze domestiche sarà del 10,5 per cento, mentre per le attività commerciali e gli uffici si profila un rincaro generalizzato dell’11 per cento. Purtroppo le famiglie baresi dovranno ingoiare questo brutto rospo. Un ritocco necessario secondo il sindaco Antonio Decaro, a causa maggior costo di smaltimento dei rifiuti in discarica, ma anche di una contrazione della platea dei contribuenti. Sono diminuite infatti sia le utenze domestiche, passate in un anno da 138.557 a 133.132, sia le utenze commerciali, ridotte da 19.325 a 18.275 unità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *