DIMISSIONI ON LINE : L’Ente Bilaterale del Terziario di BARI a supporto dei lavoratori per il “complicato” adempimento

La nuova procedura di dimissioni on-line " dal 12 marzo sta creando non pochi problemi ai lavoratori che vogliono dimettersi dal loro posto di lavoro.

Cosa cambia per i lavoratori? Chi vuole dimettersi volontariamente o risolvere consensualmente il rapporto di lavoro deve eseguire la nuova procedura ovvero effettuare le stesse in modalità esclusivamente telematiche. L’obiettivo delle nuove disposizioni riguarda il contrasto alle dimissioni in bianco, ossia quelle fatte firmare in anticipo dal dipendente, senza indicazione di una data e quindi utilizzabili dal datore in qualsiasi momento, pratica che poteva danneggiare il lavoratore. “La procedura – spiega il Presidente dell’Ente Alessandro Ambrosi –  è valida per quasi tutti i lavoratori subordinati, tranne che per i dipendenti pubblici. Il Ministero è intervenuto cercando di dare supporto ai lavoratori mediante la possibilità di avvalersi di Patronati, Sindacati, ed Enti Bilaterali. Alla partenza del Servizio in Provincia di BARI e BAT, non pochi sono stati i problemi riscontrati dai lavoratori per mancanza di sedi abilitate all’adempimento, e pertanto nell’ottica di offrire un servizio ai lavoratori abbiamo provveduto ad abilitare l’Ente Bilaterale del Terziario della Provincia di BARI che ad oggi ha raccolto oltre un centinaio di dichiarazioni di dimissioni dei lavoratori, facendosi carico di trasmetterle on line per loro conto, in soli quasi 15 giorni dalla partenza del servizio.

In mancanza di tale supporto il lavoratore sarebbe rimasto senza possibilità di effettuare tale adempimento visto che le ulteriori sedi istituzionali come la Direzione Territoriale del Lavoro di BARI è stata abilitata solo in questi giorni.

“Ancora una volta – sottolinea il Direttore dell’Ente Mauro Portoso – l’Ente ha messo a disposizione la sua struttura per assistere i lavoratori in queste procedura difficoltosa. Basti pensare che in mancanza di una sede abilitata, il povero lavoratore sarebbe stato costretto a richiedere il PIN all’INPS, registrarsi sul sito INPS e poi registrarti sul sito ministeriale cliclavoro.gov.it, per poi poter inviare le dimissioni.” l Servizio è attivo per tutti i lavoratori presso la Sede di Via G. Amendola 172/C in BARI, sede che ospita anche lo SPORTELLO LAVORO dell’Ente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *