PIAZZA DISFIDA DI BARLETTA, APPROVATO IL PROGETTO PER LA RIQUALIFICAZIONE

Approvato il progetto definitivo per la riqualificazione di piazza Disfida di Barletta, nel quartiere Libertà, a ridosso di via Napoli, al fine di trasformare un’area che allo stato versa in condizioni di oggettivo degrado in uno spazio di sosta e aggregazione al servizio del quartiere.

La piazza, attualmente utilizzata come parcheggio, verrà restituita ai cittadini completamente trasformata e pedonalizzata. I lavori, che interessano una superficie complessiva di 1750 metri quadri, consisteranno nella rimozione dell’asfalto e dei vecchi marciapiedi, nella posa della nuova pavimentazione, che sarà realizzata in parte in pietra calcarea e in parte in calcestruzzo architettonico, nella fornitura di nuovi arredi e di piante – arbusti e alberi ad alto fusto – nella realizzazione dell’impianto di irrigazione, del nuovo sistema di smaltimento delle acque bianche, del nuovo impianto di illuminazione e di una fontana a raso sulla pavimentazione.

L’area centrale della piazza sarà libera da ingombri per garantire la possibilità di realizzarvi manifestazioni e spettacoli. In particolare, nelle due ali laterali della piazza, sorgeranno due aree da destinare a giardino, per sopperire in parte alla mancanza di spazi destinati a verde che caratterizza il quartiere.

Al termine degli interventi la piazza conterà complessivamente 6 alberi ad alto fusto e 20 a medio fusto, oltre alle aiuole e siepi con arbusti ed essenze della macchia mediterranea. I giardini saranno caratterizzati da una sistema che alterna lastre di pietra calcarea e asole di prato pronto, così da renderli calpestabili senza rinunciare alla presenza del verde. Le panchine, con struttura di alluminio e sedute e schienale in doghe di legno, saranno disposte su due allineamenti da sei, garantendo un adeguato numero di posti a sedere, e altre quattro panchine saranno collocate tra gli alberi più grandi. L’intervento ammonta complessivamente a 650mila euro, di cui 500mila per lavori e 150mila di somme a disposizione dell’amministrazione comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *