ANMIC: “SONO FALSE LE NOTIZIE SUGLI AUMENTI DELLE PENSIONI DI INVALIDITÀ CIVILE. BASTA CON QUESTI COMPORTAMENTI SCELLERATI”. – ANMIC

Incessanti le richieste ad ANMIC per chiedere conferma su una notizia circa gli aumenti a partire da maggio (divulgata da alcuni giornali)

Alla notizia del probabile aumento delle pensioni di invalidità previsto per il primo maggio, ma del quale non vi è alcun accenno nel nuovo DPCM del 26 aprile, questo il commento del Presidente Nazionale Prof. Nazaro Pagano della ANMIC, l’associazione a tutela delle persone con disabilità “Dobbiamo dirlo chiaramente che dal primo maggio non ci sarà alcun aumento delle pensioni per gli invalidi civili. Noi come ANMIC lo sappiamo bene perché sull’argomento stiamo lavorando ininterrottamente non solo da quando è nata l’emergenza COVID-19 ma da oltre vent’anni” .

La ANMIC  conduce una battaglia in questa direzione da anni, dialogando a vari livelli con le istituzioni e con le diverse forze politiche, “mai supportata concretamente da altre realtà associative e federazioni dal forte impatto sui territori”.

Nel 2008 dopo le ennesime aspettative deluse alle richieste di aumento delle pensioni di invalidità civile, la ANMIC raccoglie, attraverso SOLO l’impegno delle proprie 104 sedi territoriali, le firme necessarie per la petizione popolare. “Cercammo di coinvolgere nell’iniziativa anche altre realtà associative e federative ma non ricevemmo il supporto di alcuno, anzi qualcuno che oggi si fregia di questa conquista che per ora NON esiste, all’epoca ostacolò quella che per noi fu una azione diretta e concreta per ottenere un beneficio per tutte le persone con disabilità.

Colpisce vedere oggi che molti nell’attribuirsi meriti di 20 anni di impegno altrui favoriscono il circolare di notizie non veritiere

“Oggi, che il nostro impegno e la nostra tenacia forse potrebbe generare qualche frutto, molti cercano di intestarsi questa battaglia attraverso comunicati stampa inappropriati e titoli fuorvianti che generano solo confusione e incertezza”

“questo gioco dell’apparire diffondendo false informazioni innesca delle aspettative che saranno tradite arrecando ulteriore dolore in famiglie già provate da sacrifici immani sotto tutti i punti di vista e già troppo deluse dalle istituzioni”

“Il nostro obiettivo è più lungimirante verso un aumento delle pensioni di invalidità che sia stabile e non solo relativo al periodo legato all’emergenza COVID -19 come le manovre proposte da qualcuno” evidenzia il Presidente Nazionale Prof. Nazaro Pagano della ANMIC.

Capisco che oggi tutti si siano lanciati a corteggiare il Governo con proposte di facile formulazione vista la situazione di difficoltà e la messa in campo di risorse finanziarie aggiuntive e specifiche per questa emergenza per la risoluzione di alcune problematiche, ma noi, per la tutela delle persone con disabilità e delle loro famiglie,  dobbiamo dare certezze puntando ad obiettivi stabili attraverso una azione continua e non attraverso un intervento singolo generato dalla difficoltà del momento” 

Diverse altre sono invece le proposte fatte al Governo dall’ANMIC per supportare, in questo periodo di emergenza, le persone con disabilità e le famiglie nel cui nucleo vi è una persona con disabilità che ancora più significativamente vivono problematiche legate all’emergenza covid-19, come l’ampliamento dei periodi di congedo straordinario o la richiesta di priorità della salute e sicurezza dei lavoratori con disabilità.

Fonte ANMIC24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.