Disabilità: l’ANMIC sollecita un incontro con il premier Conte. Situazione complessa. – ANMIC

Disabilità: l’ANMIC esprime profonda preoccupazione per le persone con disabilità considerando il difficile momento che stiamo vivendo. Per questo sono state chiamate ad interloquire tutte quelle Istituzioni che si occupano di disabilità: in particolare è stato chiesto un incontro con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, considerando che egli stesso ha mantenuto per la sua istituzione tutte le deleghe afferenti al mondo della disabilità. Il Presidente dell’ANMIC, ha chiesto incontro con il premier per valutare tutte le strategie da mettere in campo.

Preoccupata per le RSA le RSD nella seconda ondata pandemica.

Non bisogna dimenticare quanto accadde nella prima ondata di pandemia a danno delle numerose RSA ed RSD, le residenze assistenziali per disabili. Tale scenario si sta paurosamente ripetendo e quei luoghi che dovrebbero essere di accoglienza e rifugio, diventano ultima tragica dimora per molti e numerosi degenti.

ANMIC sollecita un incontro con il premier Conte. Situazione complessa – ANMIC INFORMA puntata del 4.11.2020

Disabilità: l’ANMIC segnala: la DAD integrata non è convincente.

Altro aspetto da focalizzare è la DAD: nonostante l’ultima circolare consenta la presenza in classe del 25% alunni BES, DSA e con differenti abilità e alunni normodotati a rotazione, ciò non esclude la triste replica delle classi differenziali. Prima che situazione sfugga di mano, vorremmo chiedere al presidente quali dei suggerimenti dati a suo tempo sono stati attuati.

Bisogna individuare direttrici ed indicazioni univoche: nei vari livelli decisionali è necessario implementare metodologie ed approcci unici,  evitando decisioni frammentarie  e dispersive.

L’articolo Disabilità: l’ANMIC sollecita un incontro con il premier Conte. Situazione complessa. proviene da ANMIC.

Fonte ANMIC24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.