LE NOTIZIENAZIONALIPuglia Sociale Notizie

DISABILITÀ – ANMIC SARDEGNA: PRONTI PER LA SPERIMENTAZIONE

Nell’ambito di un significativo passo avanti verso l’ottimizzazione delle politiche di inclusione sociale, la Sardegna si candida a diventare una delle sei regioni italiane selezionate per la sperimentazione di una riforma legislativa focalizzata sul miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità. Tale iniziativa, annunciata dal Ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli, durante un incontro presso la nuova sede cagliaritana dell’ANMIC, l’ente nazionale a tutela e rappresentanza delle Persone con disabilità, mira a semplificare e riorganizzare l’attuale quadro normativo, facilitando l’accesso ai servizi e alle prestazioni per i cittadini con disabilità e le loro famiglie.

L’evento ha offerto l’opportunità di trattare le principali sfide che le persone con disabilità in Sardegna, che rappresentano il 7,3% della popolazione regionale, si trovano ad affrontare quotidianamente. Tra queste, emergono la difficoltà nell’accesso all’assistenza sociale, la complessità delle leggi vigenti e gli ostacoli burocratici che impediscono l’effettivo godimento dei diritti garantiti.

Nel corso del dialogo con Fabrizio Rodin, Presidente regionale ANMIC Sardegna, il Ministro Locatelli ha evidenziato le prossime misure di semplificazione delle procedure per le commissioni di accertamento dell’invalidità e l’eliminazione delle visite di revisione per le persone affette da patologie croniche o degenerative. Queste azioni sono volte a eliminare le barriere che attualmente costringono oltre 20.000 cittadini sardi ad affrontare lunghe attese per l’accesso alle commissioni mediche, una condizione che nega effettivamente “i diritti fondamentali”.

LE PAROLE DEL MINISTRO LOCATELLI: NELLA SEDE ANMIC DELLA SARDEGNA

Un punto chiave sollevato dal Ministro riguarda l’importanza di adottare un linguaggio rispettoso e inclusivo in materia di disabilità. Terminologie come “handicappato”, “invalido” e “disabile” saranno escluse da ogni documento ufficiale, ribadendo il principio che la persona deve sempre essere al centro dell’attenzione politica e sociale.

In risposta, il prof Nazaro Pagano Presidente nazionale della rete associativa ANMIC, riconoscendo il valore dell’approccio proposto dal Ministro Locatelli, ha garantito l’impegno dell’associazione nel fornire supporto e assistenza attraverso la vasta rete delle sedi ANMIC presenti sul territorio. Questo sforzo si traduce nel soddisfare le esigenze di informazione e assistenza per gli oltre 50.000 beneficiari residenti in Sardegna, consolidando il ruolo dell’ANMIC come pilastro fondamentale per l’assistenza sociale grazie al lavoro e all’impegno quotidiano del suo personale altamente qualificato.

“Queste iniziative – ha concluso il prof. Nazaro Pagano – rappresentano una svolta promettente verso l’affermazione di una società più equa e inclusiva, dove le politiche sono progettate per facilitare l’inclusione sociale delle persone con disabilità, testimoniando un impegno condiviso tra istituzioni e associazioni nel promuovere la giustizia sociale e l’integrazione”.

L’articolo DISABILITÀ – ANMIC SARDEGNA: PRONTI PER LA SPERIMENTAZIONE proviene da ANMIC 24 – Notizie.

Fonte ANMIC24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No menu locations found.